Analisi dei prezzi Bitcoin: Questi sono i prossimi possibili obiettivi oltre i 12.000 dollari

Il prezzo del Bitcoin si sta riprendendo con l’esplosione di ieri a 11,8 mila dollari. L’arrivo del nuovo slancio rialzista ha coinciso con l’apertura dei mercati di trading degli Stati Uniti per la settimana e ha causato l’inondazione di 6 miliardi di dollari nello spazio di criptaggio nel giro di poche ore.

Questo forte aumento del volume di trading ha creato un terzo gap sul grafico dei Bitcoin Future CME (GAP 3) tra $11.490 e $11.405, che senza dubbio aggiungerà pressione in cima alla corrente tendenza al rialzo. Non molto al di sotto di esso si trova il secondo gap non colmato (GAP 2) tra 11.360 e 11.175 dollari, che potrebbe essere colmato anche se gli orsi prendessero il controllo del mercato dei bitcoin.

I livelli dei prezzi della BTC da tenere d’occhio a breve termine

Sul grafico a 4 ore BTC/USD, possiamo vedere che la resistenza chiave per rompere in questo momento è il livello di 11.800 dollari. Questo punto di prezzo ha già spinto indietro i tori in due diverse occasioni nelle ultime 48 ore ed è stato un forte livello di resistenza giornaliera in passato.

Sul lasso di tempo di 1 ora, l’azione del prezzo sembra essere nelle prime fasi della formazione di un gagliardetto rialzista. Tuttavia, abbiamo ancora bisogno di vedere un ulteriore consolidamento prima di poterlo confermare.

Se si rivela essere un gagliardetto rialzista e bitcoin si rompe di nuovo al rialzo, allora il livello di Fibonacci 0,786 a $11.908, il livello di estensione di Fibonacci 0,618 (giallo) a $11.945, e la zona di resistenza primaria (area rossa ombreggiata) intorno a $12K sarà la prima serie di obiettivi probabili durante la nuova tappa del trend rialzista.

Prossimi possibili obiettivi per BTC

Più in alto si trova la maggiore area di resistenza di 12.000 – 12.100 dollari. Nonostante una falsa evasione, quest’ultima è stata il tetto superiore della Bitcoin per tutto il mese di agosto.

La prossima è la resistenza di 12.500 dollari, che è l’attuale massimo del 2020 registrato il 17 agosto 2020. Più in là ci sono 12.800 dollari, prima dei 13.500 dollari e il massimo del giugno 2019 a 13.880 dollari.

D’altra parte, se i tori non riescono a superare i $11.800, allora l’EMA di 1 ora e 50 a $11.600 e la prima zona di supporto principale (area verde ombreggiata) tra $11.540 e $11.480 dovrebbero fornire ai tori una solida base da cui lanciare.

Da lì, abbiamo anche il livello 0,618 Fibonacci a 11.460 dollari e la 4 ore 50 EMA (blu) a 11.430 dollari, che potrebbe fornire un supporto aggiuntivo se il bitcoin dovesse rompere il suo precedente schema di consolidamento.

La divergenza RSI sul mercato spot bitcoin ha ora risolto, tuttavia, rimane ancora una divergenza significativa tra la RSI e l’azione dei prezzi dei futures Bitcoin CME (linea gialla), il che suggerisce che lo slancio di acquisto dei derivati sta diminuendo.

Capitale totale del mercato: 369 miliardi di dollari
Capitale del mercato Bitcoin: 217 miliardi di dollari
Il dominio dei Bitcoin: 59.0%